…. our lighting design approach
is based on the awareness
of night skies,
natural environment and
human wellbeing …

corte bertesina lighting

2017
Vicenza

La consapevolezza degli aspetti ambientali ed energetici ha guidato il progetto di Corte Bertesina. Luce, energia, calore, ventilazione, sono elementi “invisibili” ma fondamentali.

L’intera corte è stata ragionata per contenere il fabbisogno energetico e per sfruttare al meglio le risorse locali disponibili: la luce del sole, la geotermia e la combustione della legna del bosco.

Lo studio della luce e del soleggiamento degli edifici sono stai elemento centrale della progettazione per raggiungere obiettivi di risparmio energetico, benessere degli occupanti e controllo dell’inquinamento luminoso.

 

DAYLIGHT FIRST!

La luce naturale ha un doppio ruolo nel progetto di Corte Bertesina: da un lato è fonte primaria di energia con una produzione fotovoltaica di circa 60 KW, dall’altro è la principale fonte di illuminazione degli spazi interni nelle ore diurne, limitando il più possibile l’uso di illuminazione artificiale.

La forma della copertura delle nuove residenze a sud è stata ragionata per massimizzare l’ingresso di luce solare nei mesi invernali e escludere completamente l’irraggiamento diretto nei mesi estivi.

L’ampia disponibilità di luce naturale viene integrata nelle ore serali da un efficiente sistema di illuminazione LED.

 

INTERIOR LIGHTING

I sistemi di illuminazione d’interni sono integrati nelle strutture architettoniche e di arredamento.  La luce è sempre indiretta per evitare fenomeni di abbagliamento e per valorizzare le superfici interne dell’intervento.

Nelle nuove residenze a sud della corte, una serie di proiettori up-light asimmetrici, ancorati alla struttura del ballatoio, illuminano l’intradosso in larice della copertura.

Una successione di barre led, integrate nel lato opposto del ballatoio, valorizzano invece la lunga boiserie a nord con luce radente, bilanciando così nelle ore serali, quasi in un inversione di ruoli, la lunga facciata vetrata esposta alla luce naturale del sud.

Negli spazi interni si è lavorato con temperature di colore comprese tra 2700 e 3.500°K; livelli di illuminamento compresi tra 150-400 lx.

CONFORTABLE SMART LIGHTING

La luce degli spazi esterni è stata invece concepita per interferire il meno possibile con il buio notturno dell’ambiente agricolo. Questo è stato possibile, grazie al contenimento dei livelli di illuminamento, l’uso di temperature di colore appropriate alle superfici architettoniche ed eliminando completamente l’abbagliamento delle sorgenti luminose.

L’ambiente notturno della corte, controllato da un sistema DALI che ne modula la distribuzione luminosa in funzione di usi e disponibilità di luce naturale, è stato definito attraverso le seguenti tecniche di illuminazione:

1 – un sistema di illuminazione sommerso nel grande specchio d’acqua della corte, irradia con luce calda e diffusa la lunga parete in sasso locale e la sua “finestra” aperta sul bosco retrostante

2 – un sistema di luce radente, integrato nelle strutture lignee della barchessa ne valorizza l’intradosso in tavelle di laterizio della copertura, illuminando il piano di calpestio con luce indiretta.

3 – lampade segna-passo incassate a parete accompagnano il visitatore lungo l’asse principale che conduce alla rete di sentieri della campagna

4 – apparecchi “dowlight” illuminano i punti di ingresso ai vari edifici della corte

5,6 – piccole sorgenti incassate sui piani di calpestio permettono l’orientamento notturno e la valorizzazione del verde

7 – un sistema di led a fascio stretto e bassissima potenza illuminano in modo delicato la nuova facciata lignea orientata a Sud

8 – apparecchi lineari a luce radente valorizzano la rampa di accesso e la parete in cemento a nord dell’autorimessa

9 – sistemi di illuminazione attivati a presenza e integrati su colonne di servizio per la ricarica degli automezzi elettrici, illuminano le aree di parcheggio a sud dell’autorimessa

10 – barre LED a luce radente sulla rampa del garage

Tutte le sorgenti LED utilizzate per l’illuminazione della corte hanno temperature di colore comprese tra 2700-3500°K per la valorizzazione sia delle murature in laterizio dell’edificio storico, che delle nuove superfici in pietra e legno del nuovo fabbricato. I livelli di illuminamento sono stati contenuti tra 5-60lx.

 

client

private

design team

G. Traverso, P. Vighy
C. Baggio, S. Dal Bianco, G. M. d’Arco

photo credits

Alessandra Chemollo