Il nostro interesse è focalizzato nel processo
di progettazione e di costruzione che utilizza
componenti realizzati fuori opera integrando
tecnologie  industriali e lavorazioni artigianali.

designer's studio

2000
vicenza

L’edificio, progettato per un designer di occhiali, è situato nella prima periferia della città, con vista sul fiume e su un’area che sarà prossimamente trasformata in parco urbano.

La nuova struttura si eleva su un volume edilizio preesistente ed è completamente trasparente nella facciata  ad ovest che guarda il parco.

Il posto di lavoro è sospeso nella parte più alta dell’edificio in uno spazio che, grazie alle grandi vetrate scorrevoli, si dilata all’esterno nei mesi estivi.

La costruzione del piccolo edificio segue una logica di progettazione e costruzione diversa da quella tradizionale: si tratta infatti dell’assemblaggio in tempi ridotti di una serie di elementi progettati singolarmente e realizzati da diverse maestranze artigiane.

La struttura dell’edificio è costituita da travature in legno lamellare sostenute da colonne sagomate in acciaio inox . I rivestimenti sono invece realizzati utilizzando tavole in legno di larice, trattate secondo i modi della tradizione locale: a taglio di sega nel rivestimento esterno, piallate e protette con cera all’interno e bruciate e spazzolate per resistere ai vapori nello spazio del bagno e della sauna.

Al legno si affianca l’acciaio inox in tutte le zone dove si richiede una buona resistenza alla corrosione e il ferro arrugginito nelle strutture e nei rivestimenti dello spazio interno.

Al piano terra è stato recentemente completato il laboratorio di prototipi, costruito secondo un’analoga tecnica di costruzione: si tratta di una struttura metallica sospesa, tamponata con mattoni di recupero.

 

client

private

design team

G. Traverso, P. Vighy
E. G. Kleres, G. Muñoz, A. Cipriano

photo credits

Roberto Saccardo
traverso-vighy

diagrams

Salottobuono